Proposta amministrativa

La periferia al centro

Basta con l’antico dilemma centro-periferie: istituiremo le Circoscrizioni dando protagonismo alle zone della città in modo che ognuna sia un “centro” con le proprie peculiarità ed il proprio progetto di sviluppo. Una città con più centri ciascuno con proprie peculiarità. Concorso di idee architettoniche per la riqualificazione degli spazi urbani.

Efficienza e occupazione

Creazione di una Azienda speciale mista, con maggioranza pubblica e con la presenza di investitori privati, per la gestione di servizi comunali come le aree di parcheggio a pagamento, con l’obiettivo di minimizzare i profitti derivanti da tali attività, massimizzare le opportunità occupazionali, rendere efficienti i servizi. Il progetto d’Impresa dovrebbe essere redatto insieme all’Università di Cassino.

La cittá verde

Piano di tutela e sviluppo ambientale, piano urbanistico a volumi zero in centro (solo riqualificazione), pista ciclabile, rilancio della villa comunale e di tutte le aree verdi.

La città commerciale

I commercianti oggi sono una specie di supereroi che resistendo all’avanzata del commercio on line e dei centri commerciali, mantengono vive le strade, del centro e ancor più delle periferie. Gli esercizi commerciali, dovunque essi siano, svolgono una funzione sociale, permettono alle persone di uscire di casa, di incontrarsi, generano sicurezza occupando spazi urbani altrimenti destinati a devianza e abbandono sociale. Il commercio va sostenuto attraverso scelte ed iniziative sociali, culturali e urbanistiche che consentano alle persone e ai turisti di frequentare i negozi.

A misura di famiglia

Corsi di accompagnamento al matrimonio civile sulle competenze relazionali ed educative, Promozione dell’Associazionismo familiare, Agevolazioni fiscali per famiglie numerose, Servizi di formazione e consulenza sulle responsabilità educative, Servizi di conciliazione famiglia-lavoro, Servizi per la prima infanzia, Servizi informativi sulle opportunità per le famiglie.

Lo sport

Progetto finalizzato al miglioramento della qualità della vita attraverso lo sport, con il coinvolgimento degli enti di promozione sportiva, delle società sportive, dell’Università di Cassino (Scienze motorie). Utilizzo degli impianti sportivi e creazione di nuovi spazi dedicati allo sport. Utilizzo della villa comunale come parco sportivo mediante installazione di un percorso vita e collegamento con pista ciclabile e terme varroniane.

Cultura e università

Creazione di una Fondazione culturale mista, con maggioranza pubblica e con la presenza di privati (imprese e associazioni culturali), per la gestione del patrimonio culturale della città: zona archeologica, rocca Janula, museo Historiale, teatro Manzoni. Massima collaborazione con il Dipartimento di Lettere e Filosofia Unicas per la progettazione delle attività culturali e promozione delle opportunità occupazionali per gli studenti laureati nelle materie attinenti attraverso la promozione di start up di tipo cooperativo promosse dagli stessi studenti.

Ascoltiamo i giovani

Promozione del Consiglio comunale dei Giovani (15-25 anni), promozione di centri di aggregazione giovanile dislocati sul territorio comunale (utilizzo delle case cantoniere). Prevenzione del disagio giovanile attraverso l’istituzione presso gli istituti comprensivi di un servizio di consulenza psicopedagogica in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali Unicas per studenti, famiglie e insegnanti.

Punti chiave politiche giovanili

  1. Partecipazione: Istituzione del Consiglio Comunale dei Giovani (15-25 anni)
  2. Aggregazione: Apertura di un centro di aggregazione giovanile in ogni quartiere (sale musica, informagiovani, promozione culture giovanili, sportello Europa, orientamento all’autoimprenditorialità…
  3. Prevenzione: Istituzione nei 3 istituti comprensivi di un servizio di consulenza psicopedagogica
  4. Promozione sportiva: coordinamento società sportive, calendario comune eventi sportivi, gestione impianti = creazione valore sociale, campionati studenteschi, eventi di portata nazionale…
  5. Studenti universitari: coinvolgimento degli studenti fuorisede nella vita cittadina migliorando il sistema di trasporti, agevolazioni, opportunità per stabilirsi a Cassino anche dopo l’Università, luoghi di aggregazione pensati per studenti universitari.
  6. Affidamento beni pubblici (villa comunale, zona archeologica, ecc.) a cooperative di giovani che si candidano sulla base dei profili e dei progetti di gestione.

Accoglienza e solidarietà

Definizione di un Piano regolatore sociale urbano in collaborazione con Unicas. Promozione di un emporio solidale. Promozione di un progetto di housing sociale attraverso il recupero di immobili inutilizzati.

Cassino, città della pace

Progetto Prof. F. Pellecchia: “Osservatorio internazionale sui conflitti nel bacino del Mediterraneo e ai confini dell’Europa”, collaborazione con gli eventi di Ventotene (“I giovani e l’Europa”), Meeting “Mille giovani per la pace” (da evento di Exodus a evento della città), gemellaggio con una città povera africana (solidarietà=costruzione della pace), attività permanente nelle scuole “La mia scuola per la pace”, adesione e partecipazione al Coordinamento degli Enti Locali per la pace (Tavola Pace, Marcia Perugia-Assisi).

La tradizione benedettina 

Organizzazione di eventi culturali ispirati alla tradizione benedettina con l’obiettivo di rendere i cittadini consapevoli del grande patrimonio che il nostro territorio custodisce. Festival della cultura benedettina. Offerta culturale complementare a quella religiosa, dedicata ai visitatori dell’abbazia.

Via Segni (zona San Bartolomeo) Cassino
(c) copyright Demos Cassino - tutti i diritti riservati